Alimentazione

IL PASTO DI “SGARRO”.

Massimo Spattini
Buone notizie per chi è abituato a fare un pasto alla settimana libero. Un nuovo studio pubblicato sul British Journal of Nutrition il 28 agosto 2020 era intitolato: Physiological Responses to Maximal Eating in Men . I ricercatori del Center for Nutrition, Exercise and Metabolism presso l’Università di Bath hanno confrontato l’effetto del mangiare normale

AUMENTARE L’INTAKE PROTEICO AIUTA A PERDERE PESO E A MANTENERE IL PESO PERSO IN SEGUITO AD UNA DIETA

AUMENTARE L’INTAKE PROTEICO AIUTA A PERDERE PESO E A MANTENERE IL PESO PERSO IN SEGUITO AD UNA DIETA

Massimo Spattini
La tendenza del nostro corpo è quella di mantenere il peso costante, ovvero quello che gli studiosi chiamano “peso set point”. Dopo perdite di peso significative, si instaurano meccanismi come l’aumento della fame e il rallentamento del metabolismo che rendono sempre più difficile l’ulteriore perdita di chili. Il controllo del peso coinvolge strutture cerebrali come

IL PASTO DI “SGARRO”.

La DIETACOM®

Redazione
1
Il mio interesse per la Scienza dell’Alimentazione nacque insieme al mio interesse per la performance atletica e fisica. All’età di 17 anni ero studente al liceo classico e praticavo tutti gli sport possibili. In seguito ad un infortunio ad una gamba, che mi costrinse a sospendere per qualche mese tutti gli sport dinamici, mi dedicai

IL PASTO DI “SGARRO”.

ALIMENTAZIONE ORTORESSICA

Massimo Spattini
E’ da quando avevo 17 anni che mi interesso di dietologia. Mi sono laureato in medicina e chirurgia facendo l’interno al centro Obesi diretto dal prof. Andrea Strata, poi mi sono specializzato in Scienza dell’Alimentazione. Questa mia passione non è derivata da una lotta contro il sovrappeso ma da una ricerca dell’ottimizzazione della performance atletica

DIETA DI ELIMINAZIONE

Massimo Spattini
Alcuni cibi nello specifico o il consumo frequente di alcuni cibi possono determinare reazioni alimentari avverse (allergie, intolleranze, sensibilità) che a loro volta determinano sintomi quali difficoltà digestive, colite/stipsi, cefalea, astenia cronica, acne, dermatite, dolori articolari, aumento di peso o difficoltà nel perderlo, ecc. Reazioni alimentari di qualsiasi tipo infatti possono a loro volta dare

IL PASTO DI “SGARRO”.

LA RESTRIZIONE CALORICA NEL MEDIO-LUNGO TERMINE E ABBASSAMENTO DEI LIVELLI DI TESTOSTERONE

Massimo Spattini
Quando si vuole dimagrire l’approccio normalmente utilizzato prevede una riduzione calorica ed un aumento del dispendio energetico tramite l’esercizio fisico. Questo approccio è normalmente efficace ma comporta anche un calo delle energie sia di tipo psicofisico che sessuale facilmente riscontrabile da tutti. D’altronde è comprensibile che per l’organismo in caso di deficit alimentare ed elevata

IL PASTO DI “SGARRO”.

FODMAP: UNA MAPPA DEI CIBI DA EVITARE IN CASO DI COLON IRRITABILE

Massimo Spattini
Fodmap in realtà è l’acronimo di: “Fermentable oligo-, di-, mono-saccharides and polyols” ed è una dieta che comporta l’esclusione di quegli alimenti che contengono carboidrati alimentari a catena corta che non vengono assorbiti dall’intestino tenue. Questi nutrienti, una volta giunti a livello dell’intestino crasso, subiscono un processo di fermentazione ad opera dei batteri intestinali che li digeriscono producendo

Vitamina C