Home ABSTRACT LA MEDICINA MITOCONDRIALE ED IL RUOLO EPIGENETICO DELL’ALIMENTAZIONE E DELLA NUTRACEUTICA ALLA LUCE DELLE NUOVE EVIDENZE SCIENTIFIC HE
0

LA MEDICINA MITOCONDRIALE ED IL RUOLO EPIGENETICO DELL’ALIMENTAZIONE E DELLA NUTRACEUTICA ALLA LUCE DELLE NUOVE EVIDENZE SCIENTIFIC HE

LA MEDICINA MITOCONDRIALE ED IL RUOLO EPIGENETICO DELL’ALIMENTAZIONE E DELLA NUTRACEUTICA ALLA LUCE DELLE NUOVE EVIDENZE SCIENTIFIC HE
0

Il mitocondrio è l’organello cellulare che consente la glicolisi aerobica e permette all’organismo di utilizzare l’ossigeno per produrre grandi quantità di energia sotto forma di ATP. Di conseguenza una buona funzionalità mitocondriale è necessaria per metabolizzare al meglio e completamente tutti i nutrienti producendo H2O e anidride carbonica. E’ ovvio, quindi, che una disfunzione mitocondriale si traduce in problematiche a tutti i livelli dell’organismo ed è spesso il primo problema alla base dell’inizio delle malattie.

Per mantenere una buona funzionalità mitocondriale ed evitare blocchi metabolici ed enzimatici è necessario fornire tutte le sostanze in grado di attivare al meglio il metabolismo aerobico e fornire anche quegli antiossidanti che possono proteggere la membrana e il DNA mitocondriale dalla produzione di radicali liberi che avviene durante uno spiccato metabolismo ossidativo.

Per ciò è necessaria un’alimentazione idonea, cioè un’alimentazione mitocondriale che fornisca tutti gli elementi necessari al corretto funzionamento mitocondriale e siccome questo con la sola alimentazione è difficile da raggiungere, è utile l’uso di integratori che possono fungere da supporto favorendo così un ottimale livello di energia a livello cellulare e poi a livello d’organo e, infine, a livello di organismo. Importante è, quindi, la somministrazione di substrati metabolici e intermedi, coenzimi e vitamine ed infine minerali per l’ottimizzazione del ciclo di Krebs. Questo approccio va attivato in maniera personalizzata e trasversale agendo su 5 livelli:

  • Modificazioni degli stili di vita tramite miglioramento del sonno, attività fisica, strategie dietetiche, diminuzione dello stress e ottimizzazione dei rapporti sociali e della spiritualità.
  • Supporto metabolico, tramite la somministrazione di precursori e substrati del ciclo di Krebs.
  • Supporto della membrana tramite la somministrazione di lipidi e agenti di metilazione.
  • Diminuzione dello stress ossidativo e suo controllo tramite l’utilizzo di antiossidanti.
  • Intervento di detossificazione e di riduzione dell’infiammazione.