COVID-19

ZINCO E SARS-COV-2

Redazione
Ultimamente si è parlato molto dello zinco nella prevenzione e nel trattamento dell’infezione da Sars-CoV-2 in questi due anni di pandemia. Un gruppo di ricercatori e clinici del dipartimento di Patofisiologia e Trapianti dell’Università di Milano e di quello di Neuroscienze e salute mentale dell’Ospedale Irccs Policlinico di Milano ha raccolto le evidenze scientifiche pubblicando i risultati su Advances

IMMUNITÀ NATURALE DA INFEZIONE

Redazione
1
In uno studio, è stato dimostrato che gli individui esposti a un’infezione naturale SARS-CoV-2 avevano dieci volte meno probabilità di essere reinfettati rispetto agli individui vaccinati senza infezione naturale. Inoltre, gli individui esposti a infezioni naturali avevano anche meno probabilità di essere ricoverati in ospedale con COVID-19. In secondo luogo, prima della pandemia di COVID-19,

COVID-19: CURCUMINA EFFICACE NEI PAZIENTI OSPEDALIZZATI

Redazione
Nonostante la massiccia campagna di vaccinazione in corso, c’è ancora urgente necessità di trattamenti sicuri ed efficaci per aiutare a frenare gli effetti debilitanti della malattia COVID-19. Una recentissima revisione sistematica, pubblicata su Nutrients, ha mirato a studiare l’efficacia del trattamento supplementare (ossia associato alle terapie convenzionali) con curcumina sugli esiti clinici e sui profili

TERAPIE DOMICILIARI COVID-19

Massimo Spattini
Il TAR del Lazio ha annullato il contenuto della nota ministeriale con la quale, in merito alla gestione domiciliare dei pazienti con infezione Covid-19, si prevede una “vigile attesa” e la somministrazione di Paracetamolo (Tachipirina). Curare il Covid a domicilio è possibile e con farmaci di uso comune, conosciuti da decenni, come i Fans (farmaci

PROTEINE DEL SIERO DI LATTE E COVID-19

Massimo Spattini
Già nel 2020 avevo segnalato l’utilità dell’utilizzo delle proteine ​​del siero di latte nel recupero della sarcopenia post-Covid-19, evidenziandone anche le caratteristiche antinfiammatorie e antimicrobiche legate al loro contenuto in amminoacidi solforati e a proteine come la lattoferrina e la beta-lactoglobulina. Negli ultimi tempi si sono accumulate molte evidenze sperimentali sull’attività antivirale e, in particolar

UN FARMACO PER PREVENIRE L’INFEZIONE COVID-19

Redazione
Uno studio, pubblicato sul Journal of Allergy and Clinical Immunology, ha dimostrato come un farmaco noto col nome OM-85 abbia inibito l’infezione da SARS-CoV2, riducendo la capacità del virus di attaccarsi alle cellule polmonari. È un farmaco già venduto in farmacia da più di 50 anni che è un lisatobatterico, cioè una combinazione di molecole

LIVELLI ELEVATI DI GLUCOSIO FAVORISCONO L’INFEZIONE DA SARS-COV-2

Redazione
Livelli elevati di glucosio favoriscono l’infezione da SARS-CoV-2 e la risposta dei monociti attraverso un asse HIF-1α/dipendente dalla glicolisi. Il COVID-19 è una malattia altamente infettiva. C’è un urgente bisogno di nuovi approcci terapeutici per il trattamento della malattia COVID-19. Le persone obese e diabetiche con livelli di glucosio nel sangue incontrollati hanno un rischio maggiore

BPC 157 COME POTENZIALE TRATTAMENTO PER COVID-19

Redazione
BPC 157 as Potential Treatment for COVID-19 Sarah A Deek 1 Dipartimento di ingegneria civile, architettonica e ambientale dell’Università del Texas, ad Austin.   Il COVID-19 è soprattutto una malattia trombotica e vascolare che colpisce le cellule endoteliali in tutto il corpo che può provocare l’alterazione delle funzioni vascolari. Questo spiega le complicazioni e l’insufficienza multiorgano

TRATTAMENTO PRECOCE CON FLUVOXAMINA

Redazione
Studio uscito il 27 ottobre 2021 su “The Lancet” Effect of early treatment with fluvoxamine on risk of emergency care and hospitalisation among patients with COVID-19: the TOGETHER randomised, platform clinical trial Effetto del trattamento precoce con fluvoxamina sul rischio di cure di emergenza e ospedalizzazione tra i pazienti con COVID-19. “Sebbene siano stati sviluppati

PROTOCOLLO INTEGRATIVO IN CASO DI INFEZIONE COVID-19 e POST INIEZIONE DEL SIERO mRNA

Massimo Spattini
1
Se hai avuto il COVID-19 o hai ricevuto un’iniezione di siero mRNA COVID-19, potresti avere pericolose proteine Spike che circolano nel tuo corpo. Le proteine Spike possono circolare nel corpo dopo l’infezione o l’iniezione, causando danni a cellule, tessuti e organi Le prime 10 sostanze essenziali per la disintossicazione dalle proteine spike includono vitamina D,